Per te ho rinunciato a tutto
al mondo falso che mi ero costruito
per illudermi e rimanere vivo.
A tanto altro ero disposto a rinunciare
per indossare finalmente
il vestito che più mi si addice:
quello di un uomo vero
e non di un burattino
che viene manovrato
e manovra il suo destino.
Ho sempre pensato
che l’amore è un’invenzione
o quanto meno una scintilla
che scoppia in noi
per colmare il nostro vuoto,
ma quando all’improvviso
la tua sagoma mi è apparsa
mi sono ricreduto
ho capito che il mio vissuto
è stato soltanto una farsa
e mi sei entrata dentro
come lava in eruzione
un vulcano che sconquassa
brucia e arde fino a farti stare bene.
E adesso tu poni il dunque
la ragione sull’emozione
ed io mi sento smarrito
nel mare dei miei anni
e il tramonto non è stato mai così vicino
quasi lo tocco
fino a bruciarmi gli occhi e il cuore.
Intorno a me voragini e filamenti di lutto.
Non hanno lo stesso sapore
le lacrime d’amore e quelle del dolore.


Profilo Autore: Demetrio Amaddeo*   Sostenitore del Club Poetico dal 18-11-2020

Questo autore ha pubblicato 273 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Francesco Losito
# Francesco Losito 14-02-2012 13:02
INTIMISTICA, APPREZZATA!

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.