Mio padre piegava il ferro
schiena dritta e polmoni al vento,
respirava fumo di brace dalla forgia.
Mia madre rammendava calze
schiena curva e intonata voce
cantava sempre la stessa canzone.
Mio padre mi diceva:
"impara un mestiere,
un giorno ti potrà servire"
e mia madre dall' altra stanza urlava:
"devi studiare un pezzo di carta
ti aprirà la strada".
Ed io che guardavo il cielo
e annusavo la terra
correndo a piedi nudi sui prati verdi
respiravo profumo d' erba
e non pensavo che questo giorno
arrivasse davvero.
Non tornerà più quel tempo
spensieratezza e mulini al vento.2 premio

Profilo Autore: Demetrio Amaddeo*   Sostenitore del Club Poetico dal 18-11-2020

Questo autore ha pubblicato 273 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Demetrio Amaddeo*
+1 # Demetrio Amaddeo* 17-07-2017 15:37
Grazie per chi ha apprezzato...
daniela marculet
+1 # daniela marculet 17-07-2017 18:42
Molto bella, complimenti!
Marinella Brandinali
+1 # Marinella Brandinali 18-07-2017 01:25
Bella complimenti un saluto e buona notte
Loris Marcato
+1 # Loris Marcato 18-07-2017 09:45
Bella, bella davvero!
Molto romantica la chiusa.
Congratulazioni! Un saluto.
Michelina*
+1 # Michelina* 18-07-2017 09:52
Bellissimo tuffo nel passato.Complim enti.
mybackpages
+1 # mybackpages 18-07-2017 10:04
I ricordi della giovinezza raccontati col consueto senso del reale. Niente voli della fantasia, ma l'aggancio alla realtà e un pizzico d'inconsueta nostalgia. Manca la provocazione, ma forse il tema non era adatto. Il risultato ottenuto dimostra che qui sei apprezzato e forse per te è una novità, ma credo che ti faccia piacere. ciao
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 19-07-2017 21:26
Non poteva essere diversamente, risposta al tuo commento, questo testo è molto bello quindi sicuramente
quando meritano vanno premiate le poesie, complimenti ciao.
Aita Carla
+1 # Aita Carla 19-07-2017 22:06
Oh, siamo in tanti ad averlo fatto: complimenti!

Carla
Rita Stanzione*
+1 # Rita Stanzione* 20-07-2017 18:39
Bel testo, nella sequenza proposta. Mi piace molto la nota di spensieratezza propria dell'infanzia, per come l'hai espressa. Complimenti per il premio.
Rita

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.