Tarda la sera ad arrivare
il tempo scorre lento
di un ticchettio monotono
pesante e quasi macilento.
Gli ultimi raggi del sole
s'accostano a baciar la terra,
ingorda amante
nel tempo di un istante lo fa suo
e silenziose ombre
s'apprestano ad allungar le dita ai rami
sembra d'inchiostro la sera
che scrive con livide nubi
del giorno passato i pensieri
e i sogni del tempo ormai andato.
S'appresta la notte e tu dormi
tra ciglia socchiuse e ricordi
sussuri parole lontane
e dici che ancora mi ami.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Marina Lolli  

Questo autore ha pubblicato 107 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 08-05-2018 14:55
Una bellissima promessa che vista da questi versi è super bella, complimenti.
Marina Lolli
+1 # Marina Lolli 08-05-2018 19:20
Grazie per il tuo commento Silvana
La notte spesso ci consola portandoci
Carezzevoli ricordi e promesse che ci aiutano a vivere .

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.