Quando la luce del giorno
lascia il nero abbraccio notturno,
e l'aria ancora fredda
ti avvolge,
perso lo sguardo,
lontano,
nella nebbiolina montana
scorgi un microcosmo vitale
di ali, ancora bagnate
e foglie e petali,
rugiadosi,
che si aprono al nuovo sole.
Respira,
fino a sentire ogni cosa
penetrare in te
in fondo, cosi a fondo
che il tuo essere si espande,
e la luce del giorno
ti fa suo per sempre
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Marina Lolli  

Questo autore ha pubblicato 123 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Vera Lezzi
+2 # Vera Lezzi 17-04-2017 09:41
Luminosa è la tua ANIMA e, di riflesso, la tua poesia...
GRAZIE per questo dono che ci fai, nonostante questa "Pasquetta" sia diffusamente piovosa...
Libero
+2 # Libero 17-04-2017 14:58
Scoprire la piacevolezza dell'essere...i l tuo eburneo messaggio.
Ugo Mastrogiovanni
+2 # Ugo Mastrogiovanni 18-04-2017 11:26
Versi come coro di voci bianche che armoniosamente unite inneggiano alla natura.
nabrunindu
+2 # nabrunindu 18-04-2017 13:07
bellissima
Silvana Montarello*
+1 # Silvana Montarello* 18-04-2017 14:19
Respirare la vita a pieni polmoni nonostante tutto, ciao.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.