Era un poeta mio padre.

Chino, con la zappa,

sulla dura zolla

scriveva le sue poesie

che sapevano

di pane cotto a legna e di vino aspro.

Era un gigante mio padre:

così io lo vedevo

quando scrutava il cielo

con il suo sguardo fiero

e della pioggia aveva sentore

per quella gamba che gli doleva.

Era un poeta mio padre,

quando la sua fronte

scriveva parole di sudore

sui fazzoletti sfilacciati

di candide lenzuola

stese ad asciugare

sul filo dei miei abbracci.

Era un poeta mio padre,

quando, nel camino,

attizzava il fuoco

e le scintille,

disegnando il suo silenzio,

raccontavano di un uomo

bruciato dall'amore.

Era un poeta mio padre.



Alcune note a corollario di questa poesia. Premetto che mio padre non era un poeta nel senso letterale della parola. I suoi studi si sono fermati alle prime classi delle elementari, e una volta era così per molti. Lo spunto per questi versi è nato dall’etmologia della parola poesia dal greco poiesis che significa fare, produrre. Ci sono tanti modi di fare le cose ma credo che la condizione ideale sia quella di farle con amore e passione. Con questi due sentimenti il fare e il produrre può diventare, in senso retorico, pura poesia. Lo è stato per mio padre come penso per il padre di molti. Mio padre ci metteva amore passione in tutto quello che faceva anche nelle cose più semplici e tutto questo ha sempre scandito il corso della mia vita essendo stato il collante che mi ha permesso di mantenere saldi gli affetti. Mio padre era un operaio ed il tempo libero lo occupava nella piccola campagna che aveva, sopratutto nella cura dell’orto facendomi sempre partecipe nei suoi lavori. Si mio padre era un poeta e questo l’ho capito quando ormai non c’era più perché mi sono visto ricalcare i suoi gesti nei passi di chi ha sempre fatto il suo dovere ispirato ma sopratutto trascinato dalla passione per il lavoro. Mio padre non sapeva scrivere ma mi ha insegnato a farlo non con l’eredità delle parole ma con quella più importante della sua vita.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Antonio Girardi  

Questo autore ha pubblicato 67 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Tea
+1 # Tea 01-09-2020 14:51
Molto bella... Mi pare che l'avevi già postata tempo fa... Una bella poesia davvero... Ciao
Antonio Girardi
+1 # Antonio Girardi 01-09-2020 15:03
Si Tea hai ragione ma le belle poesie, a distanza di tempo, è doveroso riproporre anche per dare la possibilità ai nuovi autori di leggerla. Grazie.
Tea
+1 # Tea 01-09-2020 15:06
Si, hai fatto bene a riproporla ... Vedi io la ricordavo proprio perché mi era piaciuta non dimentico mai una bella poesia! Ciao ;-)
barbara tascone
+1 # barbara tascone 01-09-2020 17:14
Una poesia che descrive bene il "personaggio" nella sua umanità e nella sua coerenza di vita e naturalmente un grande sentimento d'amore tuo ...Antonio!Bell issima
poesie profonde*
+1 # poesie profonde* 01-09-2020 17:30
Mi associo ai commenti che mi hanno preceduto è davvero bellissima, piena di sensibilità. Un caro saluto, Antonio
Antonio Girardi
+1 # Antonio Girardi 01-09-2020 20:46
Grazie Barbara.

Grazie poesie profonde.
Enrico Barigazzi
+1 # Enrico Barigazzi 04-09-2020 19:01
Veramente notevole e piena di sentimento e sensibilità questa poesia...piaciu ta moltissimo...
Antonio Girardi
+1 # Antonio Girardi 05-09-2020 11:23
Grazie Enrico.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.