C'è un motivo lento
Sembra del cemento
Non ce la posso fare
Nuotare in questo mare
Mi metto a ululare
Il mio cuore si trattiene
Abbasso le catene
Nessuno si appartiene
Il mondo è uno sballo
Resistere nel fango
Mi chiedi perché piango
Non mi piace il tango
Vorrei andare sulla luna
Leggero come una piuma
Dopo tanta sofferenza
Non cerco indifferenza
Seguo il silenzio
Il rumore dei tuoi passi
Sembrano dei sassi
Mi sciolgo nei tuoi sguardi
Non scorgo sentimenti
Sto male come un cane
Per me sei come il pane
Ti cerco ogni giorno
Volando tra le nubi
Un pazzo irriverente
Che sorride alla gente
Il mio cuore è legato
Alla solitudine dell'amore.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Francesco Gallina*   Sostenitore del Club Poetico dal 09-05-2024

Questo autore ha pubblicato 102 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Anna C.
# Anna C. 09-04-2024 13:15
È proprio una canzone, bel ritmo!!
Francesco Gallina*
# Francesco Gallina* 09-04-2024 19:16
Grazie di cuore ????

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.