Non chiederò al nuovo anno
nulla di più e nulla di diverso
di quanto giorno dopo giorno
io già non chieda a quel futuro
che da canguro vuole travestirsi
per fare un salto troppo lungo
mentre all'indietro scalcia
per diluirsi in questo mio presente.

Se al tocco della mezzanotte
lassù nel cielo ci sarà la luna,
io la vedrò uguale a sempre,
amata complice e discreta spia
di un notturno, culla ed abbandono.
Eventuali stelle in bella mostra
saranno ancora assai distanti,
teste di spilli in controluce.

Se scenderà fittissima la pioggia,
di certo pioggia d’oro non sarà.
Solo la neve qui potrebbe dare
la bianca quiete alla baldoria.
Il mare sempre e comunque c’è
e pur lontano è a me vicino
come l’amor che sento dentro
appena lei mi pensa un po’.

Di là, sul freddo marciapiede,
un randagio troverà randagi,
bastardi a fargli compagnia
tra vecchie luci e nuove ombre
dove non trova un padrone amico.

Al tocco della mezzanotte
berrò un quarto d’abituale rosso
che sottobraccio poi mi prenderà
fino ad aprire il sipario sonno
nell'attesa d’un nuovo dì clemente.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Aurelio Zucchi*   Sostenitore del Club Poetico dal 04-03-2020

Questo autore ha pubblicato 398 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Cristina Biga
+1 # Cristina Biga 30-12-2018 12:00
E' un po che manco dal sito ma le tue poesie Aurelio mi commuovono sempre, le adoro. Questa la sento mia perche se non erro
descrivi l'arrivo di un anno nuovo come un avvenim,ento del tuttonormale, ci sarà sempre la stessa luna, le stesse stelle, il domani si spera
sara clemente ..... bellissima .... io non amo e non festeggio il capodanno per diversi motivi, uno è l'ansia che mi
provoca il cambiamento, questo da sempre ma dopo la perdita del mio amoe ancor di più. Grazie Aurelioleggerti è un dono....
Michelina*
+1 # Michelina* 31-12-2018 12:31
Malinconica ma molto bella.
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 31-12-2018 17:37
Mio malgrado anche per me questo sarà un giorno qualunque, non festeggio niente anche perchè iniziato molto male ma sta finendo ancora peggio, leggerti emoziona sempre ciao un caro saluto.
ING BOWLING
# ING BOWLING 03-01-2019 12:51
Come avessi brindato con te, come domani ... per l'ulteriore istanza di clemenza. Grazie per quanto scrivi, ciao.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.