Splendida creatura della notte
che come un vampiro mi succhiasti via
l'anima, privandomi di tutto..
Come una lama tagliente
mi sei penetrata nel cuore,
hai lasciato un segno maledetto
dentro di me,
maledetto dal tempo e dallo spazio.
Questo sono io,
poeta vagante, solitario
come un lupo,
afferrato e saccheggiato
abbandonato sulla terra
in balia dei venti,
dolce tenebra hai soffocato il mio spirito...

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Andrea Corba  

Questo autore ha pubblicato 5 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.