Parole lunari,

crepuscoli disciolti

in un campo di grano

ed ecco scambi di malinconie

schiudere i miei occhi

sulle cicatrici del tuo addio,

ed ecco danzar

il mio respiro di cristallo

sulle coreografie poetiche

dei miei anonimi pensieri.

 

Mi ami ancor

in questo naufragio

di notti senza nome?

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: rosa dei venti  

Questo autore ha pubblicato 731 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Fone
+1 # Fone 27-07-2019 07:13
L'idea del naufragio è molto ungarettiana. La poesia è chiara e piacevole. Un buon lavoro.
rosa dei venti
# rosa dei venti 28-07-2019 10:49
Grazie tante :-) :-)

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.