Apparecchio il cuore

in questo apostrofo d’abbraccio

e tu che scendi nel mio animo

parlami dei tuoi sensi,

leggi pure il mio io

come petali d’una margherita

imbarazzata dalla luna.

Mi affaccio nei tuoi sguardi,

affatico il cielo del silenzio

e straccio i miei mille perché

consumati in una spremuta di mare,

sei per sempre tu

il dolce infinito del mio esistere.

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: rosa dei venti  

Questo autore ha pubblicato 730 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

poesie profonde*
+2 # poesie profonde* 01-06-2020 21:04
Amare un amore unico lui indispensabile per la propria esistenza. Almeno è questo il senso che mi sembra di cogliere. Comunque piaciuta davvero molto. Un caro saluto
rosa dei venti
+1 # rosa dei venti 02-06-2020 10:55
Hai colto appieno il significato di questi versi, poesie profonde, grazie tante per l'apprezzamento . Buona giornata :-)

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.