È tangibile

si tocca con mano,

il consiglio

che un tempo

mi dicevi,

quando piano

chiudevi la finestra,

per lasciare

tutto il mondo fuori.

Solo noi,

restavamo stretti, stretti,

mente in sottofondo

i rumori del giorno.

Lasciati andare

ripetevi piano,

lasciati andare

butta via i pensiei,

solo noi e

un flebile respiro.

I ricordi,

i viaggi da noi

narrati e

poi quelli

immaginati insieme.

Se mi tuffo sul letto

solitaria,

come  in un film

le immagini

son piene.






1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Michelina*   Sostenitrice del Club Poetico dal 10-03-2020

Questo autore ha pubblicato 191 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.