Nascosto nei rovi di rosa
Riposa un antro di semenze di roveri 
Che ogni cosa
Con perverso amore
Ingravida e infetta fino al fondale
Nascosto nelle fronde
Un serpente sorride all'incauto agricoltore
In procinto di fiondarsi sulle mele
Conosco i parassiti
Che infestano questo Eden
E il male annidato nel fiore
Che la luce del sole nasconde ai giardinieri
E che ben sa celare
I suoi cancri neri
Ma il silenzio ci distrugge
E la flora fatale spaventa i miei fratelli
Noi non sappiamo come liberare
La nostra anima silente dai fardelli
Che nemmeno mille celle
Potranno punire
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ealain  

Questo autore ha pubblicato 53 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Fone
# Fone 27-07-2022 19:33
Mille celle non bastano ma noi poeti siamo un po'i nipoti dell'amore e l'amore sa come perdonarci
Noi continuiamo a dare tutto

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.