Papaveri timidi
Come cera
Scivolando dalla riva
colorano il paesaggio scuro
di verde ancora spento
S'intravedono minacce nel cielo
Da tempo l'umido interferisce
Gli occhi rimpiangono l'estate
L' acqua innevata da lontano rinfresca
I mesi passati non han respinto l'inevitabile
Il rosso rimane
A contornare gli occhi

Papaveri dai petali passiti
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Valerio Foglia*   Sostenitore del Club Poetico dal 28-02-2024

Questo autore ha pubblicato 289 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.