- Forse non te ne accorgi, ma è la parte migliore di te che ti sta mangiando. A poco a poco, come una larva che crea gallerie in una foglia per vedere la luce; ma, quando la luce la vede, ci sono due opzioni: o non è pronta per diventare pupa mettendo in gioco la brodaglia di cui è composta, o le risorse sono finite. E comunque non è pronta...

- Facciamo un brindisi...

- Quell'alcool lo fa un lievito, mi segui? Ora, al lievito l'alcool fa palesemente schifo, lo riversa fuori dalla sua parete. Ma produrlo è l'unico modo che ha per ricavare un un minimo (e ripeto: un minimo) di energia quando gli manca l'ossigeno. È la stessa cosa che fai tu: cercare di sopravvivere quando quel granello di sabbia del mondo in cui vivi ti volta le spalle.

- Ma noi siamo filosofi, non ci manca niente e ci manca tutto. Possiamo passare al flusso di coscienza libera?

- Potremmo, ma in due non facciamo Joyce. Anzi, forse neanche Joyce è mai stato Joyce sul serio; o meglio, lo è stato ironicamente, mai per caso, ma mai sul serio.

- Vuoi dirmi che non potrò mai essere ciò che sono?

- No. O forse sì. Dipende da te. Scherzo, non dipende assolutamente da te. Dipende dal caso, tutto ciò che so è che dipende dal mondo in cui riderai a questo scherzo crudele.

- Insomma, sto mangiando la.mia parte migliore ma ho lo stomaco chiuso. Come te la spieghi?

- A volte si mangia per nausea, a volte si vomita per gola.

- E quindi qual è la soluzione?

- Eri bravo in matematica?

- Assolutamente no.

- Ecco, allora andrà tutto bene.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Nicola Matteucci  

Questo autore ha pubblicato 370 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.