Nessuno lo sente!

Questo sbattere lento

d'imposta nella stanza.

Il rumore del mondo

non riesce a zittirne il silenzio.

Ci prova il vento

tessendo spirali

e urlando nomi

di antichi fantasmi.

Ne rincorre le ombre, devoto.

Ma sono già spettri

degli spettri di ieri.

Nessuno mai

risponderà da qui!

Gli uragani non fanno paura.

Al cader delle mura non si muovono pianti.

Una sfinge osserva da lontano

mentre aspetta la sabbia a coprirle il sonno.

Una volta era un cuore questo spazio,

ora dimora di foglie avvizzite.

E sbatte meccanica una finestra

Or che anche il vento tace

nell'urlo del tempo.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ibla*   Sostenitrice del Club Poetico dal 22-02-2021

Questo autore ha pubblicato 161 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Aita Carla
+1 # Aita Carla 18-09-2017 21:04
Mizzica Ibla!!!!!!!!
Caspita che pezzo!!!
Ma ti rendi conto di ciò che hai scritto??????????
Ma cavoli, questa te la invidio pure io!

Bellissima ed il tuo stile e l'uso delle parole è superbo. Wou!

Carla
Marina Lolli
+1 # Marina Lolli 18-09-2017 22:32
Il rumore del mondo non riesce a zittirne il silenzio, solitudine infinita dove echeggiano nomi di spettri .Bellissime immagini che tolgono il fiato.
Hera
+1 # Hera 18-09-2017 22:36
Grande , troppo grande... Poetessa magnifica!
Sono senza parole......... ..........Un abbraccio
Sara Cristofori
+1 # Sara Cristofori 19-09-2017 09:10
di grande suggestione questa tua, notevolissima nella sua rassegnata malinconia :)
StrayCat
+1 # StrayCat 19-09-2017 10:51
Un cuore batte sempre e comunque,
sta a noi dargli un motivo
per battere più forte,
per battere per sempre.
Graditissima.
A presto.
francesco
+1 # francesco 19-09-2017 12:17
Paghiamo tutto in solitudine il tempo mancato ad ascoltare. ***** Molto sentita Ibla. Complimenti e buona giornata.
Grace D
+1 # Grace D 19-09-2017 18:35
Il cuore batte sempre e basta un nonnulla, un'emozione, per farlo alterare e battere da togliere il
respiro. Hai sputo delineare l'irrequietezza del cuore anche se tutto ciò che è attorno a urla
o è silente. Solo lui soffre. Complimenti. Un caro saluto Ibla, Grace

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.