É passato un po' di tempo,

da quando mi hai lasciato

senza spiegarti,

senza sprecare fiato.



Nel lento trascorrere della vita,

che senza te é men gradita,

pensavo di averti dimenticata

e che in fin fine mi eri indifferente

quasi come se non ci fossi mai stata.



Ebbene sì, mi sbagliavo.

É bastato scorgerti per strada

per far tornare quelle emozioni antiche

il travaglio per farti innamorare, le fatiche.



E forse un po' innamorata lo eri,

ma non abbastanza.

É bastato il primo venuto,

con un po' di costanza,

a portarti via.



Lontana da me ma non dal mio cuore,

dalla mente forse sì,

perché labile nelle cose d'amore.

Ma il cuore no, lui non dimentica mai,

ti ama ancora, forse lo sai.



Perciò quando ti vidi

ripensai mesto

a noi due e a tutto il resto.

Come sei bella...ma altrettanto crudele,

non ti importò nulla di ferirmi,

non é nel tuo costume esser fedele.



Ciò che odio é che non dicesti nulla,

semplicemente sparisti

come fanno le stelle di primo mattino

che non si curano del tuo destino.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Antonio  

Questo autore ha pubblicato 25 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.