La mente vuole svicolare indenne

da questa realtà che a volte opprime

e più non basta un rinnovato sogno

che tenero la porti in altri lidi.

 

Credeva, il cuore, fosse sufficiente

andare a spacchettare dei miraggi

per non subire il maledetto intralcio

di giorni spesi a secondare il mondo.

 

Così accade che allorquando vuole,

quando pretende d’indossare un lembo

d’una felicità che lo rivesta,

si scopra vittima d’infido tran tran.

 

Scontato che continuerà la lotta,

nel mentre prova a risfidar se stesso,

lui vuol veder la vita riposare

all'ombra rinfrescante di un ciliegio.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Aurelio Zucchi*   Sostenitore del Club Poetico dal 04-03-2020

Questo autore ha pubblicato 372 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.