Si amavano le nostre mani
che lente scivolavano
sui nostri cuori palpitanti.

Facevano l'amore i nostri occhi,
ogni volta era la prima.
Instabili le nostre menti
si perdevano all'unisono,
l'una dentro all'altra.

Battaglie mai perse
contro le avversità
cedevamo solo per noi...
ogni volta sempre più forti.

Diventasti il sole ed io la luna,
condannati da
ogni alba ed ogni tramonto.

E fu cosi che ci perdemmo...
lasciando frammenti di noi
sparsi nell'infinito.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Clorinda Borriello  

Questo autore ha pubblicato 292 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.