Sul cuore plana ogni pensiero

mentre è la notte a prevaricarmi

e tra i silenzi i miei occhi afferra

perché al suo ordine obbedisca.

Ma non ho sonno, proprio non ne ho.

Tra un biscotto ed un caffè bollente

mi vien la voglia di provare a fare

un giro intorno a questi giorni duri.

Scarabocchiando qua e là la vita,

si ripresenta la linea conosciuta

che, iniziata da stazione antica,

finisce all'oggi e nel vuoto cade.

Allora, provo a tracciare curve,

in punta di penna spigoli scanso

e mari, prati e colli predispongo

per me persona di buona volontà.

Nel mezzo, l’inchiostro è catturato

da astrusa e non richiesta forzatura

di simulacri eretti nei sorrisi falsi

alla ricerca delle felicità fallaci.

S’aprono scene d’assurde verità

dentro le quali si muore e si rimuore

per colpa di quel tempo che ci manca

per riguardare ai nostri mille errori.

Non voglio esser prigioniero

delle correnti estreme  ove annegare

e urlando al buio il voler dormire

in questo freddo tempo al sogno m’affido. 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Aurelio Zucchi*   Sostenitore del Club Poetico dal 04-03-2020

Questo autore ha pubblicato 387 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Libero
+1 # Libero 13-04-2020 14:59
I pensieri come macigni... Condannato al sonno non si estingue la pena e tutto si riduce nell'abbandono al sonno.
Se potessi mutare le parole finali in " al sogno m'affido"?
Un bel testo degno della tua penna creativa.
Saluti.
Aurelio Zucchi*
+1 # Aurelio Zucchi* 13-04-2020 15:52
Grazie di cuore! Ho seguito il tuo suggerimento.
Ciao e buona vita!
Aurelio
frangel1
+1 # frangel1 13-04-2020 15:57
Il sonno come rifugio, io lo comprendo molto bene, anche se non so se questo possa far guarire dal freddo del mondo-

Bel testo
Libero
+1 # Libero 14-04-2020 11:39
Ti apprezzo e molte grazie.
Buona giornata.
Libero
Ibla*
+1 # Ibla* 14-04-2020 11:49
La tua penna ha catturato davvero le sensazioni più profonde che questo periodo ti sta procurando.
Mi è piaciuta molto!
Un saluto da Ibla.
Henry Lee*
+1 # Henry Lee* 17-04-2020 08:15
Dovremo affidarci ai sogni per avere un minimo di realtà, dovremo tenere duro (lo stiamo già facendo) in modo da non avere, per molto tempo ancora, freddo. Un abbraccio amico poeta. HL.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.