Corre il vento
inasprito dal sole,
giocano ragni
altalene altrove.
Code profonde
si scagliano lente,
risa assordanti
tartassate e spente.
Gira e rivolta
la storia è la stessa,
gira e rivolta
picchiando sulla testa.
Notti scarlatte
mattine arancioni,
sotto il tappeto
cattivi poi i buoni,
ingoiano drammi
visti e rivisti,
scende il sipario
su storie già tristi.
Forse la luna
corregge i sogni,
lenzuola fresche
rinnovano i giorni.

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Michelina*   Sostenitrice del Club Poetico dal 10-03-2020

Questo autore ha pubblicato 189 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Morgana
# Morgana 24-06-2020 06:13
Acuta ed originale... Forte la chiusa,

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.