Sciuscia u ventu e nall'occhi

mi tira la rina.

Accussì pari ca chianciu

ma nunn' è veru.

Ammatula ca stu suli

s'annia dintra allu mari.

Nun provu risfiziu

nun sentu duluri.

Tantu lu sacciu ca dumani arritorna

e mancu na goccia si pigghia di l' acqua.

Iddu, ca inveci s' innìu u fici pi sempri

e si ni futti se u munnu si rumpi.

Si senti friscu comu nu rappu di racina

cu l' allammicu di centu lapuna.

Nun lu sapi ancora di comu fannu mali

li pungigghiuna; e mancu vogghiu ca la sapìri.

Ca ci ristassi puru stu risu ntà la vucca!

Se stu ventu ci la finissi di sciusciari

Puru io accabbassi di lacrimari...

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ibla*   Sostenitrice del Club Poetico dal 22-02-2021

Questo autore ha pubblicato 161 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Simone
# Simone 15-03-2021 10:26
Molto bello il dialetto da un senso estremo a questa poesia
Non riesco a comprenderlo perfettamente poco importa
sono le emozioni che trasmettono questi versi a farla da padrone
La chiusa e' splendida come la tua terra ... sempre lieto anche io di leggerti
sasha
# sasha 15-03-2021 15:55
Soffia il vento e negli occhi
mi tira l'arena
Così pare che piango
ma non è vero
... che il sole
se ne vada dentro al mare
Non provo ...
non sento dolore
Tanto lo so che domani ritorna
e manco si prende una goccia d'acqua?
Egli, che invece se ne andò
lo fece per sempre
e se ne fottè
se il mondo si rompeva.
...
vabbè il resto è facile

cmq... colmati i buchi ostrogoti
è bella... molto!
Ma che dialetto è?
Ibla*
+1 # Ibla* 15-03-2021 19:21
Traduzione (non si riesce mai a rendere la stessa poesia)


Soffia il vento
e negli occhi
mi tira la sabbia
Così sembra che pianga
ma non è vero.
Inutilmente il sole
s'annega nel mare
non provo disperazione
non sento dolore
Tanto lo so
che domani ritorna
e nemmeno una goccia
si sarà preso dall' acqua.
Lui che invece se ne andò
lo fece per sempre
e se ne fotte se il mondo si rompe.
Si sente fresco come un grappolo d' uva
desiderato da cento api.
Non lo sa ancora di come fanno male
i pungiglioni; e non voglio nemmeno
che l'abbia a scoprire.
Che gli restasse pure il sorriso sulla bocca!
Se questo vento la smettesse di soffiare
pure io la finirei di lacrimare.
Giò*
+1 # Giò* 15-03-2021 20:49
Bella, bella assai.
Avevo un pò capito dal dialetto, perchè il mio, campano, si avvicina un pò. E' vero, concordo con te, Ibla, la traduzione non rende mai ciò che è il vero senso della poesia. I dialetti sono la parte più bella di un popolo, è l'estratto vero di un'anima. Ci accontenteremo della traduzione quando non conosciamo quel dialetto, consapevoli però, che ci perdiamo qualcosa di assolutamente unico.
Diamo voce ai dialetti, non perdiamoli!...
Ciao Ibla...^.^
Manuele*
+1 # Manuele* 16-03-2021 09:37
Bella poesia. La saggezza, che di solito caratterizza i versi in dialetto, emerge anche nella traduzione. Certo l'originale è un di più per chi può apprezzarla con la pronuncia giusta, penso che queste poesie diano il meglio recitate ad alta voce. Complimenti!
poesie profonde*
# poesie profonde* 13-04-2021 12:13
Piaciuta anche a me Ibla. Grazie ancora per il tuo commento a uno dei miei testi. Un caro saluto
Marina Lolli
# Marina Lolli 06-07-2021 23:16
Bellissima, ha quella forza grande della poetica siciliana,c'è quel dolore che sempre si rinnova nonostante la speranza di una anelata rassegnazione che possa rendere più sopportabile il dolore e la solitudine.
Sei bravissima .

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.