Ho camminato lungo le strade della mia città.
Prima di uscire, uno stormo di rondini mi ha annunciata ai mille galli sparsi lungo le vallate. Un brusio di autobus si mescola ai passi veloci dei corridori mattutini, mentre il sole si fonde col mare in un immenso, caldo, lungo amplesso laggiù, tra la costa e il Conero, sfavillante di magica bellezza.
I miei passi veloci sentono le lontananze, il mio occhio cerca invano libertà, il selciato mi rimanda l'eco delle mie scarpe.
Intravedo, seduta su una panchina, tra il fogliame solenne dell'oleandro e i pini marittimi, il mio quartiere, la mia casa, e mi sembra di coglierne gli odori e i sapori. 
La luna, in alto, lassù lassù in cielo, sorride melliflua nella sua algida e lontana bellezza.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Laura Bocci  

Questo autore ha pubblicato 24 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.