Ogni luogo pare deserto.
Le parole mute parlano,
poco si deve all'altro.
S'erige muro
in ogni dove.


Basterebbe un soffio,
Uno solo
per capire le meraviglie.


E ancora tace
quel tiglio giallo
che spande ridondanti profumi.
Ancora nell'istinto dell'io
ama morire quella mano
che non sa aprirsi.


E tacciono persino i gesti
defessi da idiozie d'egoismo.


E taccio io
che nulla sono
se non un bruscolo
di vecchia malinconia.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Giancarlo Gravili  

Questo autore ha pubblicato 201 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

genoveffa frau*
# genoveffa frau* 13-07-2022 19:06
Anche il mutismo riesce a comunicare, l'egoismo purtroppo è insito nell'uomo che non sa ascoltare e costruisce muri intorno.
Se fosse frutto di malinconia il tuo testo la esprime egregiamente!

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.