I tuoi occhi

son matite accese del mio avvenire,

i tuoi abbracci

lettere di mille parole

perdute in un campo di girasoli,

il battito del nostro vivere

luce dello stesso mare

ad ogni compleanno d’universo.

Caro papà

siam plettro della stessa anima,

nuvole dello stesso cielo,

una canzone d’inverno

ad incidere il ricordo

del nostro bellissimo tempo.

1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: rosa dei venti  

Questo autore ha pubblicato 721 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Morgana
+2 # Morgana 21-03-2020 07:42
Bellissima, parole intense che affascinano il cuore
rosa dei venti
+1 # rosa dei venti 21-03-2020 11:35
Grazie mille per la lettura Morgana e per il tuo dolce apprezzamento. Un caro saluto :-)

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.