Notte amaranto si posa
e tutto risplende ma non di luce,
vegliano le antiche voci,
che accarezzano con mano
e tutto si risveglia.
Mattina di settembre che non ha
ancora profumo d'autunno
ti avvolge come scialle.
Odore di pioggia arriva alle narici
e le apre umettando la mente.
I rumori soliti s'acquetano e il grigio
del cielo ti penetra l'anima
ma non la rattrista.
Il tuo animo è pronto ad accogliere
nostalgie che ritornano,
sotto a quel cielo che promette
lacrime le ferite non danno più pena.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Marinella Brandinali  

Questo autore ha pubblicato 476 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Mirko D. Mastro
# Mirko D. Mastro 27-09-2023 06:20
Ti ritrovo con piacere.
Lo stile di questi righi e la scelta dei termini rendono alla poesia un'atmosfera quasi fatata
Marinella Brandinali
# Marinella Brandinali 27-09-2023 08:06
Grazie Mirko, per esserti fermato tra le mie righe, buona giornata

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.