Occhi infranti nei silenzi assordanti, 
nei volti impauriti 
di fantasmi ormai stanchi.

Danzano questa melodia straziante 
e funebre 
di un coro che, silente, s'avvicina,
ormai la morte 
ah lor non dice nulla, 
imprigionati come pegno 
di un sonno eterno.

Danzano come fate 
ormai spente dai loro colori luccicanti 
ma morenti.

"Arrivino, arrivino" 
mormorò Belzebù: 
"questo inferno v'aspetta 
che sia solo l'inizio!"

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: aldo gasparotto  

Questo autore ha pubblicato 17 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

nabrunindu
+1 # nabrunindu 06-09-2013 12:23
mamma mia! bella, però...da brivido.. bravo aldo
aldo gasparotto
# aldo gasparotto 06-09-2013 14:18
grazie mi piace il tetro, come percorso di vita come adoro l'amore e l'erotico :-)
Antonia Vono
+1 # Antonia Vono 08-09-2013 10:58
Una danza che attende al varco..ma spesso ,qualche anima l'ha già varcato quaggiù l'inferno e non teme l'attimo del silenzio..prend erà a braccetto Belzebù e danzerà con lui..liberamente..
Bella..piaciuta
Alla prossima..

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.