... E adesso resta ancora in questa mia
assurda,vera,stupida e complicata malinconia
raccogli d'ogni pianto le mie gocce amare
e asciugale col fazzoletto dell'amore
e poi, come se fosse solo bene
cancellami da dosso ogni dolore.

E portami tra spazi poco conosciuti
dove la dimensione è nuovo suono
e cullami tra i seni tuoi e i tuoi occhi infiniti
come se stessimo costruendo un abbandono

Le nostre anime sono foglie e fiori di pesco
che colorano le immense primavere...
allora, fermati mentre dici: esco
e fammi innamorare ancora,
in queste sere...

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: bruno leopardi  

Questo autore ha pubblicato 72 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.