Ti ho visto chiudere gli occhi… 
e lieve addormentarti tra le mie mani e il cuore, 
quindi  ho sentito le montagne diventare leggere 
e rotolare come sassi nella corrente. 
 

E ho sentito la tua mano afferrare i pensieri,
con un gesto dissolvere ogni profonda incertezza 
e poi adagiarsi su un legame 
che mai si potrà spezzare. 
 

E ho sentito il tuo respiro cibarsi di vita, 
diluire il tempo con attimi di eterno, 
domarlo come una bestia impaurita  
e donare ai secondi l’importanza dei secoli.
 

E ho capito che nelle piccole cose si nascondono le grandi, 
che alcuni silenzi sono alchimie, 
e che per sempre ti porterò con me 
qui… tra le mie mani e il cuore. 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Walter  

Questo autore ha pubblicato 18 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.