La notte stuzzica
impazzisce
invade
scivola sulla pelle
gemita .

Seduce una camicetta sbottonata

travolge i sensi
smorza il fiato e libra al vento
confuse lenzuola di cielo.

Un filo di perle rotola sui fianchi
illumina
percorre ombre e penombre
spoglia i silenzi .

D'ambrosia è l'abbandono
le mani si cercano
la bocca è un rivolo sulla mia .

Rosa vermiglia
come il sangue
schiude .

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Caterina Morabito*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 14-03-2014

Questo autore ha pubblicato 793 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Cosetta Taverniti
+1 # Cosetta Taverniti 21-11-2017 21:51
Descrizione tenera e perfetta di un intimo incontra d'amore. Brava come sempre.
francesco
+1 # francesco 21-11-2017 22:27
La carne come tappeto di preghiera. Armonia di corpi e complicità. Meglio non si può. ***** Un saluto......... Francesco
Michelina*
+1 # Michelina* 22-11-2017 10:10
Un incontro amoroso sensuale e romantico.Bella .
genoveffa frau
+1 # genoveffa frau 22-11-2017 12:11
Seducenti e delicati versi :-)
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 25-11-2017 17:16
Sensuale, delicata e dolce, mix perfetto, brava ciao.
Ugo Mastrogiovanni
+1 # Ugo Mastrogiovanni 28-11-2017 17:45
Una elegante tempesta di sensi, poesia nella poesia.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.