Si sofferma la luce,

quella dei tuoi occhi

tra l'ambra e il grigio,

sprizza lamelle tenui

una voluttuosa caldera

che brucia e rinfresca.

Ti guardo e comprendo

che tu sia forte desiderio,

padrona dell'invidia altrui.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Libero  

Questo autore ha pubblicato 138 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Mark
# Mark 05-12-2020 17:30
Molto piaciuta!
Giò*
# Giò* 05-12-2020 20:15
Occhi bellissimi, non c'è dubbio. Eh, si, gli occhi che..."parlano" fanno invidia!
Piaciuta, ciao...^.^
Libero
# Libero 08-12-2020 09:41
Grazie, Mark e Giò.
Saluti.
Turchese
# Turchese 29-01-2021 18:44
L'invidia corrode l'animo degli infelici che non sopportando la propria condizione e schiavitù vorrebbero distruggere, calunniare e offuscare quella altrui che desiderano e disprezzano allo stesso tempo.
Chi è felice di se stesso, non invidia nessuno e compatisce chi poveretto non può fare altrettanto.
Poesia densa di puro e caldo sentimento.
Piaciuta moltissimo

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.