Se per voler sequestrare ricordi,

bisogna in ogni modo vivere,

chiedo stasera se vale l’inverso

e cioè se per liberare vita

- per fare un esempio, la mia -

necessita ricordare, comunque.

Davvero è importante, il passato?

Mah!

Forse sarà perché già è passato

questo presente che corre e trascorre

- per fare un esempio, il mio -

che assorbe futuro e scivola via

come onda sovrastata dall’onda.

Fosse così, da tremar ci sarebbe

al pensiero di vedersi negati

tutti i volteggi proposti dai sogni,

- per fare un esempio, i miei sogni -

malinconici clown senza circo,

increduli erranti nel non essere.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Aurelio Zucchi*   Sostenitore del Club Poetico dal 04-03-2020

Questo autore ha pubblicato 357 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Manuele*
+1 # Manuele* 30-11-2020 14:59
Introspettiva e acuta... buon ritmo, quasi tutti endecasillabi tranne gli incisi, complimenti per il senso e la forma

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.