Non c'è scampo,
sciocca noia,
stride sfoglia,
scotta il cielo.
Non si vede,
ritaglia immagini
in nero.
Conosce storie corte,
sconosciute, sporche,
sempre più distorte.
Pagliuzze negli occhi,
germogli fumosi,
contorni ancora
più  scoscesi.
Rintraccia sorrisi,
li schiva li spegne,
irrompe nei sogni
prepotente.
Contrasti al tappeto,
continui rimorsi,
giorni allegri
ormai persi.
Scotta la noia,
strisciante nella sera,
indosso un'armatura
che sbriciola
l'aria severa.


1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Michelina*   Sostenitrice del Club Poetico dal 10-03-2020

Questo autore ha pubblicato 207 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Ambra PILTI*
# Ambra PILTI* 05-12-2020 10:38
Bellissima Michelina questa tua lirica. La descrizione della noia in passaggi così magistralmente così descritti.
Un caro saluto.
Michelina*
# Michelina* 05-12-2020 10:43
Grazie per il tuo commento, l' ho molto gradido, un caro saluto.
ING BOWLING
# ING BOWLING 05-12-2020 11:33
Bella descrizione della noia, a cui non serve regalare importanza, spazio nemmeno. Grazie, un caro saluto
Michelina*
# Michelina* 05-12-2020 11:35
Grazie, un caro saluto.
Giò*
# Giò* 05-12-2020 20:44
...maledetta noia!...
Hai proprio ragione! Ciao...^.^

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.