stella.jpg

Sotto un quadrato di cielo scuro

senza alcuna pausa al male,
sperduta
sotto un segreto e orrido frastuono
la tua vita imprigionata
migrò lontano
oltre quell’orrida stanza
fra terrore, deficit di memoria
e gemito mortale…

ultimo fremito di vita:
scambio tra luce e buio
del tuo corpo violato e poi mutilato
ed in pezzi occultato.

Nessuna dolcezza dei tuoi cari
ti fu di conforto nella sofferenza,
né il tuo cuore colmo d’amore
ti ha potuta salvare
da mani adunche e peccaminose
che commisero questa barbarie
con l’atrocità di un’anima dannata
che spense insensibilmente
la tua stella nascente.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Grace D  

Questo autore ha pubblicato 227 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Michelina*
+1 # Michelina* 06-02-2018 18:13
Struggente ,di una sensibilità che pochi possiedono ed é triste ma bello che ricordi il destino di una povera ragazza sfortunata.Ti apprezzo moltissimo .Buona serata.
Sabyr
+1 # Sabyr 07-02-2018 13:22
Molto dura, spegnere una stella è qualcosa di paragonabile ad uccidere la bellezza.Molto intrnsa.....
Ugo Mastrogiovanni
+1 # Ugo Mastrogiovanni 07-02-2018 17:50
Commoventi versi per un terribile fatto di cronaca che, per la loro tecnica descrittiva e l'insito pathos, continuano a commuovere.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.