Simile a mimosa pudica
ti sottrai al tatto:
non schiusa come guscio aperto,
ma ritratta.
Il vento sinuoso e morbido ti confuse:
ti carezzò e tu fidandoti t'apristi.
Lasciasti che ti carezzasse il volto
e ti scompigliasse i lunghi capelli.
Ascoltavi il mare nelle conchiglie
e ti beavi.
Non avevi fretta: verde era la tua età.
Fu il vento che percuotendoti
ti strappò la folta chioma,
ti lacerò le vesti
e come un violento uragano...
ti penetrò.
Rosso porpora son ora le tue labbra,
come vellutata pesca le tue gote.
Ma la sofferenza ti indurì
e per difesa affilasti le unghie.
Ora sei di spine cosparsa:
coi tuoi graffi rilasci
stille sanguinanti.
Bella, profumata e intoccabile.
Fu il vento che schiaffeggiandoti
tinse di rosso il tuo viso.
Fu la luna che ti sbiancò il viso.
Fu la pioggia che ti lavò
gli ignudi seni
e i morbidi fianchi
sporchi di fango.
Ora non ti lasci toccare:
rilasci odio misto ad amore.
Eppur sei sempre rosa bella...
con tante spine...tanto dolore.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Giovanna Balsamo  

Questo autore ha pubblicato 229 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Prenderemo il volo come corvi al tramonto
 l'arancione e l'azzurro del mare dove 
rispecchiano le nostre anime 
Prenderemo il corso della vita
assaporando ogni istante rimasto 
Guarirai dalle tue ali spezzate
e me ne prenderò cura
per farti ammirare della bellezza
che ancora i tuoi occhi possano vedere
ed il tuo battito riprendere vita
Saremo sulla riva del mare
aspettando l'alba
spezzeranno l'incantesimo da un raggio di sole 
e diventeremo noi uniti per sempre .
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Eleonora Carullo  

Questo autore ha pubblicato 92 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Un corvo volava
pian pian nel cielo
nel buio della notte scovava
il teschio di un uomo norvegese
ma quel uom che tutti dicevan brutto
era una farfalla
che fu bruco prima del tutto
Un corvo volava e gracchiava:

"Siamo portatori di vita"

Ma nel teschio la farfalla si rispecchiava
con l'odore del granchio e della maggese.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fone  

Questo autore ha pubblicato 172 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Quanto si fa stanca, quanto statica, pallida
Infinita questa stanza
Quando si riempie di nulla
Quando sento la distanza

La mia mente è distratta
Come da una mosca che non passa mai
Perde pezzi come in maciulla
E quando non c'è nulla a cui aggrapparsi
Vedo un via vai di pensieri pesanti
Farsi strada a pugni e calci nella testa
E tutti i momenti della mia esistenza
Si fanno lenti e tristi

Non avere, non volere, sapere, assaporare
Non dissetare la sete
Lasciare in fame i denti
Così, come acqua si annida e stagna
Infida noia infinita
Con sete sanguifaga e denti da cagna
Infame
Mi lascia 
Castrato 


1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ealain  

Questo autore ha pubblicato 104 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.


Tremante e' il labbro
quando deve proferire
parole, perché possiede
il dolore del vero,
ed indugia tra un alito
di respiro nostalgico
e una profonda verità.
Eppure negli occhi
hai tutto il mondo,
quello bello che sa di promesse,
di cose godute, di dolci passioni
segrete, che si aprono al tuo
sguardo leggermente incerto.
Volano i pensieri e le immagini
come lieti ricordi,
e ti portano su nel
cuore del celeste cielo,
e ti lasciano sognare
come bimbo innocente.
Sanno di buono,
sanno di te.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Marinella Brandinali  

Questo autore ha pubblicato 477 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Papà, non posso abbracciarti.
Posso solo stringerti
dolcemente nei miei sogni,

nei miei pensieri
e beneficiare di quella luce

che non ha mai smesso di illuminarmi.
Grazie papà.

Amate i Vostri papà finché potete.
A tutte le età.
Sempre!!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Saverio Giovanni Ferrara  

Questo autore ha pubblicato 120 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
La felicità è un dono
che si riceve e si dà
è un sorriso che illumina
il volto di chi sta accanto

La felicità è un sogno
che si realizza e si condivide
è una speranza che riscalda
il cuore di chi crede

La felicità è un'arte
che si impara e si pratica
è una scelta che arricchisce
la vita di chi la fa.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Marco Crispino  

Questo autore ha pubblicato 2 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
che bello VIAGGIARE nell oscurita ma 
lo strobo illumina
la realta
che bello danzare rallentare dormire al richiamo dei gabbiani
che in alto volano
ma una mano amica mi ha fatto rialzare
e via a lavorare
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Darietto  

Questo autore ha pubblicato 15 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Come una Sfinge stavo in silenzio religioso
aspettando golosamente l'arrivo degli dei ex machina
degli angeli e dei demoni
delle regine  e delle principesse zaffiro
lungo gli immensi corridoi dell'anima.
Arrivavano, coi loro cavalli da tiro
saltimbanchi improbabili, clown dall'espressione angelica...
Tu camminavi, bianco come un Siddhartha,
coronato d'alloro e d'argento, occhi vitrei nel vuoto
spandendo gelsomini incantati, come una Santa Lucia in processione.
In processione ti hanno messo, sopra un carro di fuoco
legandoti alla ruota del Destino
e ti hanno scelto i numeri da tirare  a sorte.
Malgrado te, e malgrado me
eravamo simbiotici
io diventai popolare
come tu avevi previsto
guardandomi con occhi pieni
di approvazione.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Laura Bocci  

Questo autore ha pubblicato 71 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Non sai più cosa fare della tua vita
Il dolore e la disperazione ti hanno
talmente distrutto che sei sul punto
di precipitare nella caverna più profonda e buia che esiste
Non hai più voglia di vivere perché l'angoscia e la sofferenza è troppo invadente e pertanto 
non riesci più a sopportare il peso di una non vita che ti schiaccia e che non ti lascia più vedere un qualsiasi tipo di via d'uscita.
Ti hanno talmente umiliata bistrattata derisa accantonata e messa in un angolo troppe volte e che continuamente ti hanno urlato che sei un essere inutile che non vali nemmeno un soldo bucato che non sai amare e che nessuno ti potrà mai amare
Ti hanno tolto ogni speranza di vita
E così sentendoti così inutile
l'unica soluzione possibile è lasciare questo mondo che con te è stato soltanto crudele cattivo e insensibile....
Il ponte è vicino.... 
basta un passo e poi potrai volare come un aquila reale o una rondine di primavera 
e la voce dell'anima che ti dice continuamente e insistentemente
basta!!!.... basta..... basta vivere così !!!!...anche perché sei troppo impotente davanti a questo dramma e la notte di un'essenza sembra arrivata alla fine....
E si compie l'ultimo atto di un cuore puro un'anima limpida....un essere meraviglioso....
E la cupa falce della morte ha reciso il fiore più bello più profumato più luminoso più dolce che il mondo poteva conoscere 
E il suo volo improvviso ha distrutto ogni sinfonia dell'amore e dei sentimenti....
E il silenzio della sua morte ha definitivamente distrutto la mia magica illusione della folgorante visione dell'amore
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Maurizio Gaibazzi  

Questo autore ha pubblicato 59 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Le corde vibrano con passione,
i tasti risuonano con grazia
e l'orchestra in perfetta unione
rivela un'armonia che ammalia

Come un dipinto di eterna bellezza
la musica classica ci incanta
e ci trasporta in una dolcezza
che tocca l'anima e l'innalza

Così, in un gioco di note e di tempi,
siamo cullati da un dolce sospiro
che ci spinge oltre i nostri limiti
e ci regala un viaggio nel sentire.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ismaele Pipi  

Questo autore ha pubblicato 6 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
L'amore non bada all'apparenza
e non si lascia condizionare.
Ama chi gli piace,
anche se chi gli piace
non piace a tutti.
Cammina scalzo nei prati:
non teme di sporcarsi, né di ferirsi.
Del fiore ama tutti i suoi petali:
anche quelli bruciati dal freddo.
Se l'amore è un albero...
difende tutti i suoi frutti,
tutte le foglie, tutti i suoi rami:
soprattutto quelli spezzati dal vento.
Nei vasi dell'amore spiccano
fiori di campo, rose,
qualche filo d'erba verde
e anche petali ingialliti.
L'amore ama il cielo
con le sue giornate grigie,
gli arcobaleni, le nuvole.
Non modifica i volti,
ma con le sue carezze
ne esalta i contorni.
Si posa come una farfalla
ovunque gli capiti:
adora gli odori.
Non fa caso alle differenze
e non si sente mai diverso.
L'amore non sceglie mai chi amare:
si innamora senza scegliere.
L'amore combatte spesso contro l'odio
e quando vince...
saltella, gioisce e fa
quello che più gli piace fare:
fa l'amore...come solo l'amore sa fare.
"
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Giovanna Balsamo  

Questo autore ha pubblicato 229 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Tiepido sole
che t'appresti ad allungare
i tuoi rari abbracci,
riscaldando le membra,
sei cosi' inebriante che stordisci
come vino rosso.
Accechi la vista, e distolgli
lo sguardo portandolo
a socchiudere gli occhi.
Ma di profumo inebri,
esalando nell'aria aromi
che tenere erbe e umili fiori
sanno spargere.
E' il risveglio dell'anima
che si perde tra la tua luce
a far tornare la nascita
di nuove vite e vigore.
Risplendi e dai vita
sotto a un cielo che azzurra
anche il cuore.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Marinella Brandinali  

Questo autore ha pubblicato 477 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

La bocca bagnata di rugiada,
un campo di papaveri al sole,
nel mordere l'estasi di un momento.
Alte in cielo un roteare di nubi

da confondere la radice degli occhi
e con lo sguardo ritornano i ricordi 
lasciando la gloria e il silenzio,


magari per superare un’estasi. 
A volte persino l’anima si confonde,
tra  la certezza e l’ignoto in una
terra ancora da scoprire mentre una barca
inizia un incerto viaggio tra le onde.
Nel corpo saccheggiato da sciabolate
ora, pure la luna s’attarda a nascondersi.

      
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: franco  

Questo autore ha pubblicato 32 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Di cosa parlate 
nei momenti di quiete 
quando vi date riposo sul mare e 
unite la terra al cielo 
e di gioia 
cantate ai gabbiani ,
agli alberi , 
alle pietre, 
alle case,
alle rocce .

Quale meraviglia 
è il vostro gioco 
che mi fa sollevare la testa .

Gennaio traspare 
bianche piume filate 
di leggerezza
impregnate d'azzurro. 


                                                                  
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Caterina Morabito*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 14-03-2014

Questo autore ha pubblicato 922 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.