Ricordi che se vanno
rannicchiati negli angoli
nascosti della vita
accartocciati e anneriti
dal tempo.
 
Il tempo che passa
lento , veloce, sfibrato
illeggibili parole
del passato.
 
Note stonate  disegnate
su un pentagramma senza do
abbandonate  al rumore
di un brogliaccio stanco.
 

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: elvio angeletti  

Questo autore ha pubblicato 227 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

pierrot*
+1 # pierrot* 05-06-2013 21:27
E' molto triste questa consapevolezza di lasciare e di perdere qualcosa nel tempo... e la stanchezza. Complimenti hai una scrittura chiara, delicata. Sensibilità in evidenza. Grazie
elvio angeletti
# elvio angeletti 06-06-2013 01:38
grazie Pierrot
è vero è triste, sai sono quei ricordi che non ci servono più che lasciano il segno comunque !!!
pierrot*
# pierrot* 06-06-2013 08:25
Grazie per la spiegazione, ora è più chiaro il senso dell'ultima strofa. Però non credo ci siano segni che non servono più... :-)
Brigida Liparoti
# Brigida Liparoti 10-06-2013 14:51
...sezna questi ricordi, carissimo Elvio, forse saresti meno ricco dentro di come ora sei...
Perfettamente in linea con il pensiero di Pierr, ti mando un abbraccio e milioni di stelline!

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.