L’attesa cola, dagli angoli di una parola

Il vento ha steso gli animi e ha rubato passioni

C’è silenzio nel vicolo dei ricordi

Tu mi aspetti lì…sospesa

Io ho sempre la barba più lunga

Ho steso anche gli ultimi calzini

E il tempo mi ha sorpreso come un‘ombra

Riportandomi ai tuoi confini

E ti scopro cielo di mezza stagione

Fai le luci rosse nel tramonto

Ed io mi trovo ancora sveglio

A chiedermi perchè non dormo

Così è la sera, tra il vino e il tuo

sorriso acceso in mezzo al buio

nel mio vicolo dei tuoi ricordi

Mi chiedo io ora perché…

…tu non torni…

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: tempo di poesia  

Questo autore ha pubblicato 193 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.