Che lo sappia tu o che lo riconosca

io, cambia poco, se le antenne sono dritte,

scopriremo la direzione del vento

alla prima folata, la data è l’enigma,

solo quella c’è da scoprire, qui il dogma

non esiste, si gioca tutta sul talento

la partita in corso. E stanno zitte

le matriosche dell’amore, alla pesca 



di Natale, ricoperte di fine sabbia

nelle intercapedini, i confini con sfumature

di cielo e le fondamenta piantate sul mare

come palafitte. La stella che oggi è nata

si vedrà tra milioni di anni, in differita

sui fianchi della notte, in attesa di colmare

un vuoto di senso. E poi, le incrinature

che più non ci sono, qui… fuori dalla gabbia.   

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: mybackpages  

Questo autore ha pubblicato 326 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.