Udii quella voce stridula
pronunciare il mio nome
mi voltai di scatto... eri tu.

Mi si fece pesante il respiro
tra la moltitudine dei pensieri
che di solitudine urlavano.

I miei piedi immobili al suolo
tentavano di muoversi ma
era in arresto anche il cuore.

Cambiarono i miei sogni,
cambiarono le aspettative
ed il modo di vedere la vita.

Sento ancora la tua voce
più decisa, più vicina...
e sei qui accanto a me.

Nulla al mondo ti ostacola.
Il mio cuore ed il tuo cuore
ogni giorno si rinnovano.

Ancora oggi mi sorprende
dal come resto innamorata
sempre più di allora.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Clorinda Borriello  

Questo autore ha pubblicato 222 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.