Aspetto l'ispirazione giusta per scrivere,
qualcosa che mi riempia la testa e le mani,
o qualcosa che mi faccia sentir viva.

La cerco creando un cerchio nel silenzio
già svuotato di emozioni, dentro e fuori di me.

Poi mi fermo ed aspetto.
E lei puntualmente viene, passa,
colpisce, mi sfinisce e se ne va.
Lasciandomi macchie di inchiostro
come fossero graffi sull'anima.

Aspetto l’uragano, il vortice di pensieri
che mi trasporta in luoghi da visitare...
luoghi sconosciuti, dove la mia fantasia
possa sfogare in tutto il suo splendore e
a volte in tutto il suo infame rumore.

Eccola, è qui, dove sa d’esser gradita...
nello spazio bianco di un foglio,
per lasciare un indelebile segno
che, possa ancora scrivere e raccontare
e per non far dimenticar di me.

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Clorinda Borriello  

Questo autore ha pubblicato 275 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

genoveffa frau
+1 # genoveffa frau 15-05-2020 16:21
Questo è l'obiettivo di chi scrive e condivido pienamente,
bellissima riflessione! :-)

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.