Non è nemmeno sera
e non ricordo il tuo nome
Nessun rumore vive
non c’è speranza altrove …
L’amore a volte è una candela
… tra le tue mani sono cera
consumata
 
Consumato ogni respiro …
Ogni strumento a fiato
non è più nelle mie corde
morde solo la tua bocca
presenza forte ed ossessiva
L’ amore a volte stringe i denti
tra le tue labbra sono schiuma
evaporata
 
Evaporato ogni pensiero
che non vedrà mai luce
 
Non è nemmeno sera
e non ricordo più il tuo nome
e benedetto
chi ha inventato il buio
e ha il “coraggio”
di chiamarsi ancora Amore

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: emanuele  

Questo autore ha pubblicato 88 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.