Il sol pensiero di quelle carezze,
ognuna una ferita profonda,
ognuna una pugnalata nel petto.
Immagino le tue mani audaci
su ogni frammento di pelle,
su quel corpo non mio e muoio.
Muoio, uccidendo i pensieri
che si perdono dove ti perdi,
si annientano dove tu rivivi.
Muoio quando chiudo gli occhi
per questo film che persiste
negli attimi di fantasia e follia.
Muoio per una verità che fa male,
da tempo nascosta dietro alle bugie
nascosta dai tuoi rimorsi,
nascosta da mancate parole e
dagli sguardi ormai assenti tra noi.
Al sol pensiero di quelle mani
che una volta sfioravano me
e che adesso non sento più mie
mi assale l'inverno nell'anima.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Clorinda Borriello  

Questo autore ha pubblicato 287 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.