C'è disordine tra le gocce,
su questo vetro un po' opaco.
In gola, un nodo irrequieto s'affoga,
schiantandosi nel calice infrangibile
dove si occulta la malinconia.

C'è il disordine tra le dita,
che non sanno più sfiorare
né cuori, né fiori, né amori.
Nell'anima, un bacio sigillato,
come un segreto custodito,
pungente e velenoso,
resta sospeso nel fragile respiro.

C'è disordine nel tempo dei ricordi,
che si ammassano l'uno sopra l'altro,
fino a far crollare piramidi stanche
di sogni ancora da spolverare.

C'è un disordine incontrollato
nella mente un po' confusa,
negli occhi lucidi di nostalgia,
nel cuor dolente e malmenato...
dove il tutto è diventato niente.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Clorinda Borriello  

Questo autore ha pubblicato 223 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.