Ho insultato i tramonti che,
ogni giorno, si son tuffati nel mare,
ingannando cuori, giovani anime
e speranze perse all'orizzonte.

Ho rimproverato la luna,
che nelle notti ha illuminato il blu,
dando luce alle stelle e di riflesso,
anche agli occhi di chi l’ammirava.

Ho urlato al tempo... che mai s'è fermato.
Ancor fa strage per il mondo,
lasciando tutto nell'oblio come fango,
giù... nel profondo di uno stagno.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Clorinda Borriello  

Questo autore ha pubblicato 292 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.