E se il viver mio
non fosse
il viver comune,
ma
illusione
fredda illusione,
sogno contrapposto e all'inverso,
vacua e inutile esistenza
gettata
nel grande Oblio;
composto da realtà piccole e fragili
ecco che l'Oblio si spande,
come una malattia
mi contagia.
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Cosi03  

Questo autore ha pubblicato 4 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Penombra

Fuori la notte,

colora strane forme,

e sagome abnormi,

accanto alle luci tremule dei lampioni,

silenzio strano,

non un rumore,nonostante sia

il tempo di primavera,

nonostante il risveglio del creato,

almeno la notte,

da un po’ di pace,

alla mente,

e scaccia i pensieri,

stai con te stesso,

domani è lontano,adesso.

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: stefano medel  

Questo autore ha pubblicato 234 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Una notte,
come tante
tramonta
nell'incessante tintinnio
di un orologio
tarato al centesimo
(esatto) trillio.
Sento,
la stanchezza
appropriarsi
del mio corpo.
Poi la sento
scomparire
nel vago ricordo
di quella passata
notte.
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Cosi03  

Questo autore ha pubblicato 4 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
I tuoi occhi
stelle inesplorate,
lontani anni-luce dai miei
rubini rosso sangue
topazi
animati da candida luce solare
verdi smeraldi
figli della grande Madre Terra;
origine primordiale di tutto
sale della vita
ricchezza infinita
fonte di ogni tipo di felicità e gioia
mai accolta da mente umana alcuna.

Rilucevano d'un gran lume
d'un gran bagliore
che produce
un eterno accecamento dell'anima
stupefatta
imprigionata
nelle dolci ragnatele
intessute dal tuo sguardo,
che come un ragno
aspetta l'arrivo d'una mosca
da cogliere alla sprovvista.
Volai tranquillo per un po'
poi sentii il tuo caldo
abbraccio
chiudersi amaramente sulle mie piccoli ali logore.

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Cosi03  

Questo autore ha pubblicato 4 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Su
d'un famelico mare
la volta
si vela di lumi
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Carmine Ianniello  

Questo autore ha pubblicato 88 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Solo un istante,

un momento,

un efflato,

un secondo,

tale è la felicità,

dura poco,

e finisce presto,

felicità,

effimera  e caduca,

come le cose umane,

la cerchiamo nel nostro giorno,

per la strada,tra il traffico indifferente,

nella nostra vita quotidiana,

un po’ di felicità,

di serenità,

che fugge tuttavia,

a volte dura un po’,

a volte pochi istanti,

pochi.

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: stefano medel  

Questo autore ha pubblicato 234 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Ho portato con me un libro qualunque

per sedermi tra l’erba come la rugiada

a sentire chissà, se l’infinito ti ascolta.

Chinandomi al peso di un cuore, quando

ce l’hai ancora, nell’alba sull’autostrada

dentro l’immagine di copertina, avvolta

in un grande incendio scorgo l’anima mia.

“Eppure nessuno è mai venuto a scaldarsi.

I passanti distinguono solo un filo di fumo

dal camino, e seguitano sulla loro strada”.

Una lettera che profuma di sale scivola

insieme al vento nella pagina sullo sfumo

del disegno nel tenero gioco, per non farlo

forse finire mai, di fili d’erba da contare.

Quando si chiude lo spazio dell’anima, tra

i nastrini fradici riprenditi quello del mare…

(“…”, Vincent Van Gogh)

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: MastroPoeta  

Questo autore ha pubblicato 508 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Tra poco dietro a questa maschera............
posso ancora trovare me stessa,
una libertà di pensiero
direi un po complessa,
mascherando il mio sole
istintivo, dal limpido ruscello
in balia che solo al pensiero
costantemente vivo,
indosserò per ogni momento
la maschera di scena,
sia allegra che vivace
pur che sia veramente
del mio harem la sirena,
canterò la stessa melodia
del mio vissuto, 
che senza quella fiorita maschera
non avrei potuto.

WIN_20200210_080842 (1).JPGmaschera.JPG
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: valeria viva*   Sostenitrice del Club Poetico dal 16-06-2015

Questo autore ha pubblicato 45 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Al chiar delle nevi
nelle ampie finestre
sibila il vento

Rimbombano festose voci
colà dove la via arriva
e dove la tramontana
la sera danzar sollazza

e or che avventa la tempesta
pien di dolcezze
m'ispira la vista
e al petto
il cuor rallegra
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Carmine Ianniello  

Questo autore ha pubblicato 88 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
In queste stanze 
anonime, tra grida
e sussurri di corpi
malati, lo specchio 
bianco è la speranza. 
In corridoi, in angoli 
dove filtrano raggi di sole, 
lo specchio riflette  luce
e calore. 
Le ore interminabili 
si fanno più lievi, 
attraverso lo specchio
il dolore si attenua...
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Morgana  

Questo autore ha pubblicato 156 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Nella quiete della notte
esplode l'amore
le stelle spiano

La raganella
gonfia la gola
canta a perdifiato

Lo stagno
ricolmo di riflessi
dell'impallidita s'illumina

Uno scroscio si perde
il canneto si rinnova
e l'ombra non si muove più
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Carmine Ianniello  

Questo autore ha pubblicato 88 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Il bacio di un sospiro appena nato
sfiora, sgualcisce il lenzuolo immacolato.
Non una traccia del peccato più dolce
al mattino, che scaccia con la sua falce
le ombre del tempo andato.
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Le Rouge et le Noir  

Questo autore ha pubblicato 3 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Risultati immagini per sarai più buono


Sarai più buono forse...

Solo se tu lo vorrai.
Osserva la luna stasera
sta appoggiata al cielo
e le stelle la stanno a guardare
lei non è cambiata
è come quella di ieri, come sempre.
Sarai diverso, come nuovo,
un anno in più può cambiare la vita
un vecchio oggetto che non è mai servito
lo avrai buttato dentro il passato.
Sarai più buono
andrai a trovare chi non ti ha mai dimenticato
e che tu da tempo hai trascurato.
E’ un giorno nuovo
dopo i rumori e buoni umori,
solo se tu lo vorrai
dentro la luna potrai dormire
per poi sognare
di essere tu appoggiato al cielo
con tante stelle che ti stanno a guardare
perché sei cambiato...
Più buono.
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: conca raffaello*   Sostenitore del Club Poetico dal 30-04-2019

Questo autore ha pubblicato 650 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Hai potuto vedere
un giorno-
trascorrere ,finito-
e nel suo incedere costante-
(so che) hai notato
l'adattarsi delle tinte. 
Quando i suoniluce
del mattino-
senza argini discreti-
trasformavano dolcezza-
in acuti gracchiamenti.
Eppure ti sei arresa, innamorata-
con la rabbia dei folletti-
e hai cercato goffamente-
un'inspiegabile ragione.
Per poi accorgerti all'istante-
che fa parte del riassunto-
il procedere sfrenato.
Mentre il Gufo si rintana-
una sirena mugula terrosa.

-Slitta ancor la nevicata.-

E il cuore osserva rassegnato-
scruta l'erta-
attende il transito.
Quando affievolendosi il baccano-
il tuo Lupo dalla vetta-
osserverà di te l'odore-
di quel vento,
sulla strada.-
"Nessun dorma"
quando sbraita.

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Riccio maschile Carmine  

Questo autore ha pubblicato 2 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
La mia finestra
si affaccia su un campo da calcio.
Cos'ho in comune con un simile panorama?
mi chiedo spesso,
io che al pallone
preferisco il divano.

Ma questa sera d'autunno
i ragazzi stanno giocando
perfino sotto la pioggia,
zuppi come stracci.

Li guardo dai vetri,
grondante della tua assenza
che cade fitta.

Potrei essere
loro compagno di squadra.
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Io che mi manco  

Questo autore ha pubblicato 1 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.