Non c'è vezzo nei tuoi gesti,
una semplicità d'odor antico
nella frescura delle mani,
un amore mai dismesso
nell'abito che evoca la festa,
una cornice dei sorrisi
che aleggiano sornioni.

E' una storia nata per caso,
sul davanzale che ruba alla via
il richiamo delle voci passeggere
e mai dimentiche del mio amore.

Passi ripetuti e mai stanchi
a solcare il silenzio prolungato.

Era una storia senza fretta
che stondava le asperità
dei sassi aguzzi dei pensieri,
semmai avessi rivolto al cielo
parole che volassero alte
per legarsi ai miei desideri.

E' una storia nella storia
degli incontri irrealizzati,
nella costanza della memoria.

Profilo Autore: Libero  

Questo autore ha pubblicato 122 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.