E’ in queste notti

che potrei morire.

Guardando un cielo

senza stelle.

La mente vuota di pensieri

ed un sogno rattrappito

fra le tremanti mani.

Cosi vorrei sparire;

cercando tra le ombre

quella più nera.

Infinite solitudini

l’hanno tessuta

di era in era.

Ed ecco il paradosso:

un tutt’uno che mai si sfiora.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ibla*   Sostenitrice del Club Poetico dal 22-02-2021

Questo autore ha pubblicato 161 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Hera
+1 # Hera 15-07-2017 13:46
La poesia è magnifica, ma spero tu non voglia sparire davvero: sei luce immensa, non ti accorgi?....... ........Straord inaria, ciao
Antilirico
+1 # Antilirico 15-07-2017 21:02
Bella, peccato per alcune ingenuità e rappresentazion i un po' scontate (ad esempio cielo senza stelle, o anche infiniti solitudini). Sostanzialmente , un lieve arretramento rispetto al precedente testo...
mybackpages
+1 # mybackpages 16-07-2017 10:37
Il cuore pesante non vede l'orizzonte e i versi si riempiono di cupa maliconia. La vita stessa è un paradosso, se ci pensi...e l'ombra più nera, magari è invisibile alla vista. O almeno lo spero. Bei versi, ciao.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.