Vorrei qualcuno che mi ascoltasse e capisse...
ma due cose belle insieme, io non le ho mai avute.
Vorrei del silenzio durante le mie parole
e che tremasse come tremo io, sbalzando dal letto,
dopo esser sprofondata nei miei pensieri.
Ma l'unica cosa che trema è il cuore.
Vorrei avere la forza d'affrontare il delirio della mia anima,
ma lei urla e si dimena ogni volta che tendo la mano.
Si rifiuta d'ascoltare, si ribella alle situazioni che fanno male e,
non mi vuol sentire.
E mentre tutto tace... una lacrima tuona sul mio viso,
parla al posto mio, dice ciò che nessuno mai ascolterebbe,
dice che il silenzio le fa un baffo,
dice che in lei c'è l'essenza di ogni mio dolore.
Vorrei una sigaretta per rilassarmi,
un buon whisky per non pensarci,
del miele che mi addolcisca
e del veleno... per non morire altre mille volte.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Clorinda Borriello  

Questo autore ha pubblicato 287 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.