Era  giugno, mi ricordo
tu correvi verso me
io correvo verso te
ma, non ci incontrammo.

Strade uguali ma direzione opposte,
questa nostra vita ci comprime l'anima
e si rischia di morire,
per domande senza le risposte
e forse,  questa cosa alla fine 
 un po' ti fa impazzire .

Io, ho lasciato il cuore in una pozzanghera
e non posso più riprenderlo, perchè
non ho le chiavi...
ma domani spero tanto di poterti dire:
perché tu non rimani...

Il mio treno ed il tuo treno 
vanno  ognuno ai propri posti,
però questo non significa per niente
che noi,  ci fummo da noi nascosti.

    Il  tempo del coraggio 
è oggi, domani è già passato
l'occasione di questo vantaggio
sfruttala, che non ritorna indietro.

Ora potrei dirti di quand'eri 
la mia principessa,
ed io il principe di quel castello
che tiene fede alla promessa.

Tu bambina occhi belli
io ragazzo un pò più grande
dai lunghi capelli,
che di te s'innamorò,
quasi in un istante.


Io non cerco  parole per commuoverti
perché gli anni, sono loro
che sapranno piangerti.
E se un raggio di sole
scenderà nel cuore,
sarà lui a trovarci qui... 

...senza parole.

  

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: bruno leopardi  

Questo autore ha pubblicato 72 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Debora Casafina
+1 # Debora Casafina 05-05-2012 16:41
molto bella e molto condivisa
Cristina Biga*
+2 # Cristina Biga* 05-05-2012 22:29
molto molto bella mi ha emozionato complimenti .... :-)
e benvenuto tra noi grazie .....
Guest
# Guest 06-05-2012 08:26
No, molto scritta male se vedi sotto.
Scusami gli errori.
Guest
+1 # Guest 06-05-2012 12:40
grazie.
Guest
+1 # Guest 06-05-2012 12:41
Grazie di cuore per il benvenuto.
Francesco Losito
# Francesco Losito 05-05-2012 22:59
Nella lirica ci sono molte imperfezioni. In primo luogo l'uso sconsiderato delle virgole talora unutili talora frapposte tra soggetto e verbo talora dopo il ma. quando non è frase per inciso. Alcune inconcludenze concettuali che non si possono ascrivere a licenza poetica come il riprendere il cuore da una pozzanghera perchè non se ne hanno le chiavi, quando le chiavi sono più riferibili alla pozzanghera invece che al cuore. Il verso "però questo non significa per niente che noi, ci fummo da noi nascosti" oltre all'uso improprio della virgola tra soggetto e verbo ha un cambio repentino di soggetto che costituisce un cacofonico anacoluto seguito da verbi che magicamente ci si aspetterebbe nella forma attiva ma che poi diventa passiva,,,,il tutto non passabile come licenza poetica. Poi ognuno "vanno" quando ognuno "va". Molte imperfezioni che purtroppo appannano la bella ispirazione che pervade la lirica.+2
bruno leopardi
+3 # bruno leopardi 06-05-2012 01:48
Gent.mo sig. Francesco.
Per primo La ringrazio del commento, e delle impeccabili puntualizzazion i al mio scrivere.
Poi, La prego di perdonare tutti gli errori commessi, sa, io non sono un poeta o un conoscitore della lingua italiana.
Purtroppo non ho studiato molto.
E questo per me è un dispiacere.
Però, vede, a volte si scrivono i propri momenti di vita.
E lo scrivere diventa un modo per cercare di star meglio con se e far conoscere a chi ti legge, le tue difficoltà esistenziali cercando in questo modo di elaborarle e superarle, semmai.
Mi dispiace di aver commesso un'infinità di errori di ogni genere e mi dispiace in particolare per chi come Lei ha letto e trovato fortemente imperfetto quanto esposto.
Senza meno toglierò quanto prima tale scritto da questo sito.
E questo onde evitare ulteriori brutte figure, che mi creda, visto il momento umano difficile che sto attraversando, non riuscirei a sostenere.
In ogni caso, quello che ho scritto è parte della mia esistenza e, le assicuro, l'ho scritto con il cuore.
La ringrazio di nuovo.
Cordiali saluti.

Bruno Leopardi
Tiziana Rosella
+2 # Tiziana Rosella 06-05-2012 08:49
bellissima complimenti.
Francesco Losito
+2 # Francesco Losito 06-05-2012 09:32
Caro Bruno, il mio commento è stato frutto di uno stato di "allegria" alcoolica che spesso mi fa alzare il gomito e mi porta a trovare il pelo nell'uovo in tutto ciò che mi capita a tiro; stavolta è toccato a te, se mi permetti di darti del tu come desidererei lo dessi a me. Infatti la leggerezza stolta del mio commento è che io, vedendo un cognome illustre mi son detto: ma perchè non affondare la "critica" ?ed allora maldestramente mi sono imbattuto in considerazioni critiche improbabili e saccenti che spaccano il pelo in quattro e non sono una bella cosa. Ma credimi la poesia è molto bella perchè è ispirata e questo nonostante tutto lo dico nella parte finale della mia esternazione dove riconosco questo tuo ruolo di Poeta. Ho un carattere strano, sono lunatico e mi lascio andare quando mi prende la mano forse lasciando intravvedere una persona con la puzza sotto il naso o superba....ma sono l'esatto contrario. Non cancellare la poesia e non farti condizionare dal mio commento stupido; qui nessuno fa brutte figure e sinceramente vorrei dare le capocciate al muro per essermi imbattuto in una persona sensibile e dolce come Te. Ti porgo infinite scuse per ciò che ho fatto e ti auguro ogni cosa bella e di superare bene le tue traversie. Io qui non sono nulla, solo un utente cui piace scrivere, e qui troverai tanti bei amici, me per primo e soprattutto lo staff del sito formato da persone gentilissime e squisite. Un abbraccio fraterno.
Debora Casafina
+1 # Debora Casafina 06-05-2012 11:36
Bruno la tua poesia non ha assolutamente nulla che non va e non c'è nessun motivo per cui toglierla da questo spazio ne per non scriverne altre,con il tuo stile e le tue esigenze rispetto alla scrittura. Le critiche costruttive fanno crescere quelle distruttive vanno ignorate. Questo laboratorio di scrittura e creatività è aperto a tutti e la tua presenza qui è preziosa per noi quanto quella di chiunque altro. Ringrazio Francesco per le sue scuse e rinnovo a te Bruno,a nome dello staff e degli utenti il benvenuto nel Club Poetico!
Guest
+1 # Guest 06-05-2012 12:38
Grazie, forse non avrei dovuto rispondere a Francesco.
Io l'ho fatto solo per scusarmi, per gli errori ed i limiti miei.
Ma non volevo creare problemi o che so.
Inoltre, a Francesco, ho avuto modo di sentirlo e ci siamo chiariti.
Scusate tutti di nuovo.
Paola Pittalis
+1 # Paola Pittalis 06-05-2012 12:30
molto bella...
scusate se esprimo un mio parere
noi che mettiamo su carta i nostri pensieri, le nostre sensazioni che vogliamo arrivino a chi ci legge e molto spesso non guardiamo alla forma, dopotutto non tutti siamo laureati o meglio ancora letterati...scr iviamo col cuore... ma è vero anche che le critiche ci aiutano a crescere e se sono costruttive meglio ancora...
l'importante è esprimere quello che abbiamo dentro in ogni modo malgrado a volte qualche errore di forma
:)
Guest
+1 # Guest 06-05-2012 12:39
E' così, proprio così.
Enzo Agostini*
+1 # Enzo Agostini* 06-05-2012 14:17
Giusto, rispondo un pò a tutti.
Laboratorio di scrittura creativa.
Penso che questo testo sia di importanza per il sito, infatti dobbiamo esprimere e scrivere le nostre emozioni senza tener conto, all'inizio del nostro percorso, le forme di scrittura poetica.
Questo sito è per la crescita personale, un percorso dove possiamo confrontarci e crescere con l'aiuto di altri autori. i commenti vanno apprezati per un miglioramento e sono felice che troviate sempre un modo di portare il tutto a un chiarimento.
La tua poesia è ottma perchè nel suo interno racchiude le tue emozioni e di emozioni non si discute.
Benvenuto tra noi.
Cristina Biga*
# Cristina Biga* 06-05-2012 16:02
Caro Bruno, non credere che nessuno di noi non faccia errori, io per esempio spesso metto l'apostrofo all'articolo un con un sostantivo maschile, non va fatto, lo so mi è stato detto ed ora lo ricordo di nuovo, sono anni data la mia veneranda età che non vado più a scuola. :lol: Comunque sono contenta come dici che vi siate chiariti, a volte succedono delle incomprensioni ...
io credo che questo sito sia stato creato come dice enzo per crescere, ed imparare anche chi scrive da sempre, di imparare non si finisce mai .... la poesia è bella e ne scriverai sempre di più belle .... rinnovo il ben venuto e buona poesia a tutti .....
bruno leopardi
# bruno leopardi 06-05-2012 16:03
grazie, per il benvenuto e per il modo di porti.
Francesco è stato molto corretto.
La sua iniziale, forse durezza, si è trasformata in un immediato chiarimento.
Le persone come lui danno una mano a vivere, perché insegnano una cosa rara e cioè, se si pensa di essere andati oltre, si deve riavvolgere il nastro ed essere pronti ad ammetterlo.
Forse non era il suo caso, perché le critiche a me mosse forse hanno un fondamento, ma lui l'ha fatto dimostrando di essere pronto a scusarsi.
Grazie Francesco, indipendentemen te dai torti e le ragioni.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.