E poi tornare a parlarci, scandirci insieme

dirci che siamo, ti amo in una nota di leggerezza

tra il cuore piegato dai silenzi. Il richiamo

del respiro nei venti di brezza, l’assenza

finita nell’abbraccio, lo stralcio delle curve

in discesa, dopo l’ascesa alla vetta più alta

del continente perduto. Vedi come risalta

l’ombreggiatura degli occhi, le turbe

della mente in soffitta, ora la presenza

del sorriso cambia tutto. Guarda, vediamo

vediamoci da un’altra parte, hai una carezza

da offrirmi? Mi è mancata, al di là del fiume.

 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: mybackpages  

Questo autore ha pubblicato 326 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Grace D
+1 # Grace D 26-05-2017 10:21
L'amore fa vedere la vita sotto un'altra luce: direi meravigliosa. Un saluto!
Hera
+2 # Hera 26-05-2017 13:57
PER QUANTO MI RIGUARDA , HAI SUPERATO NERUDA......... ...........ACCI DENTI CHE AMORE!
mybackpages
+1 # mybackpages 26-05-2017 15:22
non esagerare, Pablo è un mito!
Marinella Brandinali
+1 # Marinella Brandinali 26-05-2017 16:48
Bellissima Francesco una leggerezza che sa' di brezza la porterò dove vado...un saluto
Rita Stanzione*
+1 # Rita Stanzione* 27-05-2017 00:20
Bellissima andatura da enjambement, per non dire del soffio poetico di cui è intriso ogni verso. Bravissimo.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.