Attraversiamo litri di giorni decomposti

chilometri sferzati dal dubbio
selve acide con l'anima nera
schiumante rabbia e negazione
di succosi frutti e languidi flutti
per ritrovarci al punto esatto di partenza.
Mille risposte senza domande
dall'alto dell'erculea superbia
per riuscire ad accettare poi
la nostra inconsistente incoscienza.
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Andrea Guidi  

Questo autore ha pubblicato 59 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Mi piace

guardarti

quando ti sciogli

i capelli

Ti ricordi

lo facevi

anche un tempo

quando ancora

ragazzina

giocavi con la brezza

e la tua chioma

si perdeva

dentro il biondo

del frumento

I tuoi capelli

adesso

hanno l’argento degli anni

Mi piace

guardarti

ancora e sempre

quando li sciogli

nell’oro del tramonto

che t’illumina d’incanto

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Antonio Girardi  

Questo autore ha pubblicato 15 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
In queste ore tarde
gravide di
solitudine antica
nel vento ostile
che spariglia carte
cammino in questa
densa nebbia
sotto i gelidi fili
di un tram
nell'insoluta ricerca
lungo freddi binari
di una aurora che
tradisca col suo bacio
il buio della notte...
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 135 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.



Tra un equinozio e un solstizio

osserviamo la notte polare

che danza intorno

al centro

in una

sequenza 

eterna ed infinita.

Mentre lo squilibrio

del nostro volo,

a poche ore 

dal varo,

si è già 

fatto

cosa

troppo

evidente.

Un’occasione 

indissociabile dal tempo.

Bisognerebbe disfarsi

dell’umore rosso,

della bile nera,

abbandonarsi

al destino

come scelta,

alla transitorietà.

Planeremmo pulsando

(nuvolosità permettendo)

sulla soglia dell’eternità.


1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Charlie  

Questo autore ha pubblicato 625 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.



Eccomi alla tua corte
come la luna alla corte del cielo.
Sono per te come tu sei per me,
e come questo sorriso di luna lo è
per gli occhi neri del cielo.
Vengo a te come una scintilla illuminata
e come un abbraccio tu esisti eterno,
come eternamente esiste il cielo che
accoglie la sua luna.
Sposta le stelle del firmamento,
fammi spazio fra i tuoi drappi lattescenti,
rosseggio al sol pensiero -
tramonto rossa come luna infuocata -
mentre nei tuoi occhi neri è tutto un riflettere
di forme che, nella luce, prendono vita.



1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: FlorYana  

Questo autore ha pubblicato 43 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Sono marinaio di sogni
sul vascello d’espressioni evase
tra le barre della paura,
per penetrare il tuo ascolto
con il primordiale dei sentimenti; l’Amore!

I tuoi occhi muti ascoltano
lo strimpellare di voci nuove
che fluiscono talvolta intimidite,
per il giudizio e pregiudizio …
Indugiano libere in questo A-Mare.

Il timone delle emozioni,
volge verso te, la meta
per carezzarne l’anima…
In attesa la speranza mira
il temerario istinto
che incoraggia il viaggiare oltre.

Assieme sminuiremo,
le dolenzie di anime intimorite
da questo amore, prostrato
al sonar di ricchi metalli
che occhi fan brillar
quasi più d’ogni Dea.

Sono il marinaio, lo scrivano
di rotte sconfinanti della notte.
Giungo a te Poeta e non,
a chieder man forte
per donare all'uomo,
il coraggio del sognare ancora!
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Leonardo Ancona*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 01-06-2020

Questo autore ha pubblicato 36 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Riunchiusa in una scatola di cartone.
Solo nero e grigio davanti a me.
Le mani come fossero legate.
E le braccia intorpidite.
L'aria irrespirabile.
Uno sputo avrebbe potuto annegarmi.
Qui anche il vento, quando è stanco, muore.
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Maddalena Clori  

Questo autore ha pubblicato 78 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Scivola l’asfalto con lo sguardo

nelle sfumature rosa sulla tela

appesa al cielo delle Langhe.

Rischiara ancora.

Sullo sbadiglio dell’arancia                          

da dietro il Roero,

cade il lenzuolo ramato

dalle morbide forme dell’aurora.

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: MastroPoeta  

Questo autore ha pubblicato 503 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
A Siviglia (in iSvizzera) si spacca il capello anche per questioni futili,
tagli di forbici inutili lungo la schiena
e prova a dirglielo a quello
del treno,
il fantoccio truccato così molle non si poteva evitare,
senza freno, emozioni incredibili
a malapena distinguibili.
Il cane,
sui sassi e le nuvole a casa
odorano del viaggio in ciabatte
verso il Laos, da via Cavour a via Monte Rosa,
chiunque dica : fiore di loto
avrá un posto riservato nel paradiso delle torce
dove la luce arriva a singhiozzo
un mezzo passo falso da sembrare un cratere.
Il crollo del mondo, lo specchio
alla stregua di una carta velina
sul lampione di scuola,
un vento caldo, impossibile Inverno
e lei... lei non rispondeva alla tua scena?
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: cordaccia*   Sostenitore del Club Poetico dal 23-12-2018

Questo autore ha pubblicato 65 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Si sta soli
Quando volti oscuri persuadono
Si sta soli
Quando le mani al collo si stringono
Si sta soli
Quando si dipinge un futuro
Si sta soli
Quando le emozioni si schiantano s’un muro
Si sta soli
Quando si muore ogni sera in affanno
Si sta soli
Quando gli zigomi s’annaffiano
 
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ruben Londero  

Questo autore ha pubblicato 22 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Appese

ad un pensiero

piccole gocce

riverberano

i primi tenui colori

e nuove sensazioni

ridestano il corpo

dagli umori della notte

dove affoga l’anima

dentro lacrime

di sogni

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Antonio Girardi  

Questo autore ha pubblicato 15 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Romanticismo: VITA NUOVA

A disincantar evenienze
è un corpo in volo
fra tenebre a sonno lieve,
rem, ove sognar allunga ore alla vita..

Pensier a mutar in solitudine
ove la morte attende il risvegliar del sole,
bacio al giorno e all'altro

finchè luce appar alle pupille.

Inverno ad allungar il sonno,
percorso statico ove freddo e
letargo ad unisono,
van ad hibernar gloriosi.
Sonno a declinar ogni volere,
ad energia di ritorno fra

primavera ed estate.

Dormano pennuti e tartarughe,
dormano ogni specie di animale e
l’uomo s’alzi allegro se il giorno,
nasce povero di luce e con brevità d'ore
il buio avvolge lo spazio.

 

Dorme la fanciulla con amori
ad incontri brevi e
l'inverno anche il cielo dorma.


Al calar della sera assonnati sogni
son rami spogli di vegetazione,
ma, nelle case l’amor unisce i cuori,
famiglie a vibrar ad union di sentimenti.

 

L’inverno è lungo e le
famiglie al tepor di un focolare
parlano e con amor sorridono!

 

 

 

 

 



1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Adele Vincenti  

Questo autore ha pubblicato 68 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Un passo, un passo

Questo cammino originato in una piccola valle sfregiata

Ha attraversato città e boschi.

Lavarsi i piedi nel mare e

Oltrepassare le montagne.

Cadere tante volte, rompersi

Le caviglie e perdere

Il senno.

Quasi arrivato ma prima

Voltati.

Sporco e a pezzi

Persone immacolate sono arrivate più lontano ma

Non sorridono, e come

Potrebbero, non hanno mai provato l’ebrezza

Di sfilare dei sassi appuntiti dalle proprie

Piante.

Accasciati pure a terra adesso e falli proseguire.

Un viaggio è tale

Solo senza destinazione

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: RoRos  

Questo autore ha pubblicato 4 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Onde blu silenziose, 
impronte parallele che sbiadiscono
nel silenzio dell'  impossibilità di muoversi oltre.
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Pikkla  

Questo autore ha pubblicato 12 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Ti prego, ascoltami, ancora una volta,

 anche senza toglierti un velo,

devo parlarti

di come combatto tra onde smisurate

e della fedeltà impressa sulla facciata.

 

Ci sono tre cose da cui non voglio più fuggire:

una, di come sfoggi le perle

 smontando la lenta trama dei sassi,

due,  quando mi offri un labirinto

bevendo da un solo calice,

tre, quando leggermente storditi sentiamo i respiri acquietarsi

e possiamo reinventare altre  folgorazioni.

 

Vivo male attaccato ad un amo,

poco movimento tranne l’attirarla,

così, ho imparato a saziarmi delle situazioni

disegnando statue di un bianco corrosivo

  con gli occhi inzupparti d’imbrunire.

 

Dimmi se sono  esauriente

 nell’esposizione di una premessa

o della giornata dove palpo la dinamite nei muscoli.

 Scatto foto con il freddo che dilaga

nella nodosità delle indagini,

se violo il cuore, poi rammendo gli orli.

 

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: dario moletti  

Questo autore ha pubblicato 19 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.